venerdì 1 novembre 2013

Installare ed utilizzare il metodo di input Anthy per la lingua giapponese

Per chi come me ha studiato (o studia) la lingua giapponese, è fondamentale installare sul proprio computer il metodo di inserimento dei caratteri giapponesi. Io ho sempre utilizzato il motore di inserimento chiamato Anthy, quindi, in questa breve guida, vi spiegherò come installarlo e configurarlo.
La distribuzione GNU/Linux che utilizzo è Ubuntu Gnome 13.10, la versione ufficiale di Ubuntu che sfoggia Gnome Shell versione 3.8.

Iniziamo con l'installazione dei pacchetti necessari.
In passato, sulle precedenti release di Ubuntu con Unity, ho sempre installato la lingua giapponese, completa di metodo di inserimento Anthy, tramite il pannello delle impostazioni "Supporto lingue". Bastava cliccare sul pulsante Aggiungi/Rimuovi lingua e spuntare la lingua giapponese, in Ubuntu Gnome 13.10 invece il pannello denominato "Regione e lingua" non ha alcun pulsante per installare una lingua aggiuntiva. Ci sono quindi due modi per aggirare l'ostacolo, installare il vecchio pannello "Supporto lingue" tramite l'Ubuntu Software Center o installare il giapponese direttamente dal Terminale.

Le impostazioni di sistema alle quali ho aggiunto il vecchio "Supporto lingue"

Seguiamo la via più diretta, aprite il Terminale e installiamo i pacchetti con i seguenti comandi:

> sudo apt-get update

Ricordatevi sempre di aggiornare la lista dei pacchetti prima di installare qualcosa.

> sudo apt-get install language-pack-ja language-pack-gnome-ja language-pack-ja-base language-pack-gnome-ja-base

Questo installerà le traduzioni in lingua giapponese del sistema.

> sudo apt-get install ibus anthy anthy-common ibus-anthy

Questo installerà il framework iBus (Intelligent Input Bus) ed il motore di inserimento Anthy per la lingua giapponese.

Ora che avete installato tutti i pacchetti necessari, avviate il programma di configurazione chiamato "Input method". Vi apparirà una finestra dal look piuttosto spartano dove non potrete fare altro (oltre che leggere le informazioni riportate) che cliccare su Ok per andare avanti.

Questo è la finestra spartana di Input Method Configuration

A questo punto vi chiederà se volete esplicitamente selezionare la configurazione e vi consiglierà di rispondere NO, voi invece cliccate su SI!

Vogliamo modificare la configurazione, quindi clicchiamo Si

Quindi vi chiederà di scegliere la configurazione di Input Method, scegliete iBus e cliccate su ok.

Selezioniamo iBus

L'ultima schermata riporterà delle informazioni riassuntive sulla configurazione scelta, cliccate Ok e il programma si chiuderà.

Schermata riepilogativa

Torniamo alle Impostazioni di sistema e aprite il pannello delle impostazioni "Regione e lingua", da qui potete scegliere la lingua di sistema e i metodi di inserimento da utilizzare.
Se cliccate sul tab Sorgenti di input troverete inizialmente la sola lingua italiana nell'elenco. Cliccate sull'icona + e selezionate Giapponese (Anthy), quindi cliccate su Aggiungi. Ora avete due metodi di inserimento nell'elenco, Italiana e Giapponese (Anthy).

Ora avete due sorgenti di input: italiana e giapponese

Selezionando la lingua giapponese comparirà un'icona delle opzioni di Anthy posta in basso, accanto a quella che raffigura la tastiera. Cliccando sulle opzioni potrete personalizzare minuziosamente le funzioni del motore di inserimento.
Una personalizzazione che vi posso consigliare è quella di utilizzare la disposizione della tastiera di default. Cliccate sul tab Typing method e selezionate Default per la Keyboard layout. Questo farà in modo di usare la disposizione della vostra tastiera, presumibilmente italiana, invece di quella americana o giapponese.

Pannello delle opzioni di Anthy

Come potete vedere nella parte destra della finestra, le scorciatoie da tastiera per cambiare metodo di inserimento sono Maiusc+Super+Spazio o Super+Spazio per andare rispettivamente al metodo precedente o a quello successivo. Per "Super" si intende il tasto contrassegnato dal simbolo di Windows sulle tastiere per PC (nel mio caso è il tasto Tux, visto che ho provveduto ad applicarci un apposito adesivo, vedi il post sugli adesivi per coprire il tasto Win), mentre su quelle Mac è il tasto Command (ex tasto Apple nelle tastiere dei vecchi Mac).

Il tasto Tux sulla mia tastiera Logitech

Potete anche notare che, nella barra dei menù posta nella parte superiore dello schermo, adesso avrete un nuovo menù che indica il metodo di inserimento in uso (it oppure あ) e vi permette di cambiarlo.

Un comodo menù per il metodo di inserimento

Bene, ora siete pronti a scrivere in giapponese, magari per tenervi in contatto con i vostri amici del Sol Levante.
Nel prossimo post vorrei parlarvi di Gnome Shell 3.8 e di come ho personalizzato il mio sistema.